Ci siamo, è arrivata anche la terza stagione del tanto atteso Stranger Thing, cerchiamo di fare il punto della situazione.

I ragazzi sono cresciuto, esatto non li possiamo più cambiare bambini. Siamo nel 1989 sempre a Hackings e, da quello che abbiamo scoperto dai trailer usciti, c’è ancora un mostro da sconfiggere.

Ancora una volta i fratelli Duffer giocano la carta della nostalgia e sembra in modo davvero incredibile. Vestiti colorati, jeans attillati e pettinature cotonate si mescolano con le canzoni di quegl’anni. Una nostalgia che a rivivere i cult cinematografici che abbiamo amato, I Goonies, Ritorno al futuro, Lo squalo ma anche un’atmosfera che non tornerà mai più: incontrarsi nei bar e sale giochi, uscire con gli amici, vivere in modo più spensierato di come facciamo oggi. Non ci sono smartphone, non ci sono tablet. E questa è la carta vincente.