Il cinema di Quentin Tarantino è stato fonte d’ispirazione per altri registi e altre pellicole che, a loro volta, hanno segnato la storia del cinema. In occasione dell’uscita italiana di C’era una volta a…Hollywood, ecco 5 titoli che hanno l’anima e il cuore tarantiniano al 100%.

 

SNATCH – LO STRAPPO (2000) di Guy Ritchie
Un gruppo di gangster decide di rapinare un grossista di diamanti ed impossessarsi di un pezzo da collezionisti. Spumeggiante film di Guy Ritchie che ci regala un gangster movie violento, ironico e surreale. Straordinario il cast (Benicio Del Toro, Brad Pitt, Jason Statham, Dennis Farina) e ascesa nell’Olimpo dei registi da tenere d’occhio per Ritchie.

 

 

 

 

 

 

NATURAL BORN KILLERS (1994) di Oliver Stone
Mickey e Mallory, giovane coppia squilibrata, inizia un viaggio on the road fatto di violenze e omicidi. Woody Harrelson e Juliette Lewis sono i protagonisti di questo delirio pulp, violentissimo e delirante, firmato Oliver Stone. Il regista parte da una sceneggiatura di Quentin Tarantino e modifica lo script, costruendo una parabola psichedelica e senza filtri. Straordinario.

 

 

 

 

 

 

OLD BOY (2005) di Park Chan-wook
Un uomo viene liberato dopo essere stato sequestrato (senza apparente motivo) per 15 anni. Il suo unico scopo sarà vendicarsi del suo aguzzino. Meravigliosa parabola sulla vendetta del regista coreano Park Chan-wook che, grazie anche al suo strepitoso protagonista Choi Min-sik, ci trasporta in una pellicola emozionante, intensa e sanguinosa. La vendetta è un piatto che va servito freddo. Da dimenticare il remake firmato Spike Lee.

 

 

 

 

 

NON E’ UN PAESE PER VECCHI (2007) di Ethan e Joel Cohen
Una valigia piena di soldi e 3 uomini collegati tra loro. I fratelli Cohen realizzano un capolavoro assoluto ispirandosi al romanzo di Cormac McCarthy. Tempi dilatati e atmosfere western per un thriller mozzafiato splendidamente interpretato da Javier Bardem, Josh Brolin e Tommy Lee Jones. 4 meritatissimi premi Oscar.

 

 

 

 

 

 

SMOKIN’ ACES (2006) di Joe Carnahan
L’illusionista Buddy “Aces” Israel, dovrà testimoniare ad un processo contro un boss della droga. I più letali killer del mondo si organizzeranno per ucciderlo. A metà strada tra il cinema di Tarantino e il cinema di Guy Ritchie, il regista Joe Carnahan costruisce un luna park veloce e sfrenato, con tanta azione e tanto ritmo. Forse il meccanismo non è sempre oliato come dovrebbe, ma il divertimento è assicurato e Carnahan sa fare il suo dovere.